Quanto costa una confezione del bicarbonato di sodio?

Lascia un commento

prezzo

Qualcuno si è domandato quanto costa una confezione del bicarbonato di sodio per l’uso quotidiano?

Vicino a casa mia di Milano ci sono i supermercati dove vendono il bicarbonato di sodio.
Ho fatto di recente il confronto del prezzo per la curiosità.
Per esempio nel fruttivendolo più vicino a casa mia espone il prezzo di 1,80 euro per una confezione (1kg).
Mentre invece in Esselunga una confezione (1kg) del marchio Esselunga costa 0,65 euro, e in Pennymarket (un supermercato di discount) una confezione del marchio sconosciuto da me costa 0,98 euro.
Ho visto anche gli altri prezzi vari ma in generale i supermercati hanno i prezzi moderati rispetto ai negozi.
Scegliete quella che costa di meno tra le confezioni che hanno la sigla europea E500 che è destinata all’alimentare.

Le confezioni del bicarbonato di sodio, di solito, vengono posizionate vicino agli scaffali di bottiglie dell’acqua minerale.

Spolverare i caloriferi

Lascia un commento

spolverare caloriferi

Il freddo continua… nevicherà ancora?
I nostri caloriferi hanno un po’ di polvere dopo un grande lavoro fatto dall’inizio della stagione.
Possiamo spolverare per poter respirare l’aria riscaldata più pulita.
Ecco, il modo semplice è usare il bicarbonato in forma liquida per sciogliere la sporcizia e poi rimuoverla con il panno microfibre.
Il risultato è….fantastico!

Durata 5 min.

Occorrono:
Bicarbonato sciolto in acqua (1 cucchiaio : 1 litro d’acqua), panno microfibre.

Ricetta:
1. sciogliere il bicarbonato in acqua e versare in flacone con lo spray;
2. spruzzare il liquido preparato sui caloriferi;
3. passare il panno microfibre sulla superficie per rimuovere la sporcizia.

Pulire i fornelli

Lascia un commento

pulire_fornelli

Spesso dopo la lunga cottura, per esempio dopo avere cucinato il minestrone, il piano di cottura rimane leggermente sporco.
Se non è arrivato ancora al livello di fare la pulizia accurata possiamo pulirlo nel modo molto semplice e divertente.
Preparate lo spray con l’acqua e il bicarbonato di sodio (1 litro d’acqua:1 cucchiaio di bicarbonato), spruzzate sulla superficie del piano soprattutto dove sono rimaste le macchie o gli schizzi d’olio.
Gli spruzzi d’acqua e bicarbonato sciolgono immediatamente le sporcizie oleose!
E resta solo asciugare la superficie.

Durata 3 min.

Occorrono:
1 cucchiaio di bicarbonato, 1 litro d’acqua, panno morbido, panno asciutto.
Ricetta:
1. togliere le griglie del piano di cottura;
2. spruzzare sulla superficie la miscela dell’acqua e il bicarbonato precedentemente preparata;
3. passare il panno morbido bagnato e strizzato bene per eliminare il liquido dalla superficie;
4. passare con il panno asciutto per asciugare il piano di cottura completamente.

Pulire gli occhiali

Lascia un commento

 

pulire_occhiali

Siamo nella profonda stagione per la lettura. Vorrei che i miei occhiali sono sempre puliti e trasparenti…
Ho scoperto un trucchetto per pulire gli occhiali con un gesto semplice!
Lavare con l’acqua calda, con l’aiuto di un gocciolino del sapone in liquido e un pizzico del bicarbonato!
Alla fine asciugare con la carta igienica… alla mattina dopo il lavaggio del viso, ecco, anche gli occhiali!
Gli occhiali tornano come i nuovi, inizia la giornata limpida!
*Attenzione, non usare per le lenti anti-grafia. C’è il rischio di lasciare i segni.

Durata 2 min.

Occorrono: l’acqua calda, un gocciolino del sapone in liquido, un pizzico del bicarbonato, un pezzettino di carta morbida (per esempio la carta igienica).

Ricetta:
1. prendere sull’indice un gocciolino del sapone in liquido e bagnare con l’acqua del rubinetto per ammorbidirlo;
2. aggiungere un pizzico del bicarbonato su esso e amalgamare le sostanze con l’indice e la pollice;
3. mettere tra le dita la lente degli occhiali e spalmare il sapone su tutta la superficie ed inumidire ancora un po’ per fare scivolare meglio il sapone;
4. ripetere per l’altra lente;
5. sciacquare le lenti con l’acqua calda sotto il rubinetto;
6. muovere gli occhiali per eliminare l’acqua;
7. assorbire l’acqua rimasta sulle lenti tamponando con la carta igienica.

Tenpura croccante e leggera! 


Lascia un commento

E’ una bella notizia per amanti della cucina giapponese!
Ho scoperto che il fritto viene molto meglio mischiando il bicarbonato di sodio nella pastella.

Un altro segreto per ottenere il risultato migliore è mantenere la temperatura bassa della pastella durante la frittura. Si può mettere i cubetti di ghiaccio nella pastella oppure si mette il blocchetto di ghiaccio sotto il contenitore. Così, creando la differenza maggiore della temperatura tra l’olio e la pastella, la frittura va fatta nel modo leggero.

La temperatura d’olio dovrebbe essere in circa 180 gradi. Per verificare la temperatura giusta si fa cadere un gocciolino della pastella. Quando il gocciolino scende e torna immediatamente sulla superficie è il momento di immergere le sostanze da friggere.

Durata: 5 min.

Occorrono per fare la pastella per tenpura:
bicarbonato 1/2 cucchiaino, 200 g di farina tipo 00, acqua q.b., sale q.b..

Ricetta:
1. setacciare la farina insieme al sale e al bicarbonato;
2. versare l’acqua amalgamando bene evitando la creazione di grumi finche non ottiene il liquido;

Ora immergere nell’olio riscaldato a 180 giradi le verdure o i pesci tagliati precedentemente!

Puntura di zanzare

Lascia un commento

 

E’ bellissimo stare in parco, in aria aperta! Unico peccato è che ci danno fastidio le zanzare. Ma non c’è più il timore. Grazie al bicarbonato di sodio il prurito sparisce! Il rimedio con la polvere bianca è molto molto efficace.

Durata: 1 minuto

Occorrono:
acqua q.b., bicarbonato di sodio q.b.

Ricetta:
1. Bagnare con l’acqua (oppure se non c’è l’acqua anche la saliva va bene) dove la zanzara ha punto:
2. Mettere la polvere del bicarbonato di sodio sulla zona e sfregarla sulla pelle:
3. Avete la paziente per 10 minuti.

Dopo di che passa il prurito e in maggiore dei casi non ritorna più!
Quando appena appena si sente il prurito fate così. Quando si vede la puntura rossa è già un pochino tardi per avere l’effetto pieno.
Un altro trucco per avere buon effetto è di non grattare assolutamente la puntura!

Impacchi sugli occhi

Lascia un commento

Che vento! Che polvere di sabbia!
Quando gli occhi danno prurito o hanno il sintomo di congiuntivite a causa del vento o semplice allergia, possiamo fare un impacco col bicarbonato per attenuare il sintomo.
Secondo la mia esperienza l’effetto è sempre stato immediato e molto efficace. Si può applicare anche ai bambini.

Attenzione: per un soggetto allergico, l’impacco potrebbe avere un effetto negativo. In questo caso si consiglia di consultare il medico prima dell’applicazione.
In ogni caso, a chi allergico si consiglia di usare il bicarbonato più puro che viene venduto in farmacia.
Se il sintomo peggiora o appare un’anomalia dopo l’applicazione, si consiglia a rivolgersi al medico.

Durata: 25 min. (5 min. + 10 min. per raffreddamento + 10 min.)

Occorrono:
1/2 cucchiaino di bicarbonato, 1 tazza d’acqua bollente, cotone idrofilo.

Ricetta:
1. portare all’ebollizione l’acqua e sciogliere il bicarbonato;
2. immergervi un pezzo di cotone idrofilo per la sterilizzazione;
3. lasciare raffreddare per circa 10 minuti;
4. quando la temperatura dell’acqua si abbassa e si accerta che non è scottante, tirare fuori il cotone idrofilo e strizzarlo leggermente;
5. appoggiare il cotone idrofilo sugli occhi chiusi e lasciarlo per alcuni minuti.

Voci più vecchie

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.